Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy.
Accetto
 
 
 

Sempre aggiornati

Scadenze, know-how e news di prima mano.

Molti imprenditori e collaboratori non hanno accesso alle conoscenze essenziali per la loro attività e ciò è fonte di errori e demotivazione. La nostra rivista mensile “ELAS INFORMA”, la newsletter bisettimanale e l’APP v’informano in tempo reale, direttamente sulla vostra postazione di lavoro.
 
 
 
 
 
Filtro:
Speciali
 
 
 
 
 
 

Nessun accordo obbligatorio per lo smart working fino al 31/12/2022

Con la conversione del Decreto Aiuti-Bis, sono state ripristinate alcune disposizioni sullo smart working che erano in vigore durante l'emergenza COVID-19.

Entro il 31/12/2022 si potrà nuovamente ricorrere allo smart working senza un accordo individuale obbligatorio. Tutto ciò che è richiesto è la consegna delle informazioni sulla sicurezza sul lavoro al lavoratore e una comunicazione semplificata al ministero competente.
Inoltre, anche il diritto allo Smart Working per i lavoratori fragili e per i genitori di bambini sotto i 14 anni è stato prorogato fino al 31 dicembre 2022.
 
 
 
Elas Admin -
26.09.2022
 
 
 
 

Comunicazione semplificata per lo smart working

Dal 1° settembre 2022 entreranno in vigore nuove disposizioni relative alla comunicazione dello smart working. L'accordo scritto obbligatorio per lo smart working non dovrà più essere depositato presso il Ministero del Lavoro. D'ora in poi sarà sufficiente inviare per via telematica al ministero competente un modulo con i dati anagrafici dei dipendenti e le date di inizio e fine delle prestazioni di lavoro in modalità agile.
Il Ministero del Lavoro trasmette i dati rilevanti direttamente all'INAIL. Pertanto, non è necessario effettuare alcuna notifica aggiuntiva all'istituto appena citato.
La comunicazione al Ministero deve essere effettuata dalle aziende entro cinque giorni dalla sottoscrizione dell'accordo individuale. Una disposizione transitoria stabilisce però che tutti i rapporti di lavoro coperti dallo Smart Working, che entrano in vigore dopo il 1° settembre, possono essere comunicati fino al 1° novembre 2022.
Qui il link per la comunicazione: https://servizi.lavoro.gov.it.
 
 
 
Elas Admin -
30.08.2022
 
 
 
 
Newsletter INFO, CONSIGLI E OFFERTE DIRETTAMENTE VIA EMAIL!
 
 
 
Invia
 
 
 

ELAS ferie aziendali dal 16.08.2022 al 26.08.2022

Gentile cliente,
Siamo raggiungibili:

il 16. agosto 2022 dalle ore 08:00 alle ore 12:00
il 17. agosto 2022 dalle ore 08:00 alle ore 12:00
il 18. agosto 2022 dalle ore 08:00 alle ore 12:00
il 19. agosto 2022 dalle ore 08:00 alle ore 12:00
il 22. agosto 2022 dalle ore 08:00 alle ore 12:00
il 23. agosto 2022 dalle ore 08:00 alle ore 12:00
il 24. agosto 2022 dalle ore 08:00 alle ore 12:00
il 25. agosto 2022 dalle ore 08:00 alle ore 12:00
il 26. agosto 2022 dalle ore 08:00 alle ore 12:00
 
Tel.: 0473 205000 | E-mail: segreteria@elas.it
 
Lasciateci un messaggio sulla segreteria telefonica - sarete richiamati.

Emergenza:
Dovete fare urgentemente un’assunzione di un Vostro dipendente per il prossimo giorno ma i nostri uffici sono chiusi?
In questo caso avete la possibilità di fare la comunicazione di assunzione attraverso il modulo UniUrg - http://www.provincia.bz.it/lavoro-economia/lavoro/downloads/UNIURG.pdf Il modulo UniUrg é scaricabile anche dal nostro sito Internet nell’area-clienti.
Vi chiediamo gentilmente di inviarci copia del modulo UniUrg, nonché i dati del collaboratore attraverso il modulo Dati per Dipendente da Assumere, in modo tale che possiamo fare la comunicazione di assunzione con il modulo UniLav entro 3 giorni. Solo con l’avvenuta comunicazione UniLav confermiamo e perfezioniamo l’assunzione.
Il 26 agosto siamo di nuovo qui per Lei – a presto.
Il Suo Team Elas
 
 
 
Elas Admin -
12.08.2022
 
 
 
 

Decreto Trasparenza

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo n. 104/2022 entra in vigore con il 13/08/2022, in ossequio alle disposizioni dettate dall’UE n. 2019/1152, introduce nuovi obblighi per i datori di lavoro al momento della stipula di un contratto di lavoro.

L’obiettivo dichiarato della direttiva è quello di creare maggiore trasparenza sulle condizioni di lavoro. Questo perché la direttiva europea obbliga il datore di lavoro a comunicare per iscritto tutti i punti essenziali del rapporto di lavoro. Ciò significa che tutte le informazioni devono essere comunicate in dettaglio nel contratto di lavoro o in altre comunicazioni. In particolare, i contratti di lavoro o le lettere d’assunzione dovranno contenere una corposa serie di informazioni riguardanti lo svolgimento del rapporto di lavoro, ad esempio: durata del periodo di prova, la formazione, i congedi, la programmazione dell’orario normale di lavoro e le eventuali condizioni relative al lavoro straordinario e alla sua retribuzione.

Tutte le informazioni obbligatorie dovranno essere in ogni caso fornite per iscritto al lavoratore entro i sette giorni successivi all’inizio della prestazione lavorativa.
La comunicazione può essere effettuata in formato cartaceo oppure elettronico e conservata a comprova in caso di controlli.
 
Poiché si tratta di un ulteriore carico burocratico per i datori di lavoro, la Camera dei Consulenti del Lavoro è già intervenuta presso il Ministero del Lavoro per chiedere la modifica e l’abrogazione di questa norma.
Pertanto, nei prossimi giorni vi informeremo sugli ulteriori sviluppi della questione e vi terremo informati su tutte le misure adottate dal legislatore.
 
 
 
 
Elas Admin -
03.08.2022
 
 
 
 

Video podcast "Pillole di lavoro" - Il potere di controllo

I datori di lavoro devono rispettare diverse disposizioni nell'esercizio del loro potere di controllo, al fine di preservare i diritti dei loro dipendenti. Nell'attuale edizione del video podcast "Pillole di lavoro" vengono illustrati i principi e limiti che devono essere rispettati.
Si ringraziano l'Avv. Chiara Panarotto e il nostro collega Dott. Andrea Mirandola per il loro contributo.
 
 
 
Elas Admin -
19.05.2022
 
 
 
 

Greenpass e mascherine: novità per i luoghi di lavoro

A meno che non ci siano cambiamenti nell’ultimo minuto, ci saranno alcuni cambiamenti riguardanti le restrizioni Covid-19 sul posto di lavoro dal 1° maggio 2022:
- non ci sarà bisogno di un "greenpass" per l’accesso sul luogo di lavoro
- l’obbligo generale di indossare mascherine sul luogo di lavoro sarà abolito
- ma indossare una mascherina è ancora altamente raccomandato per garantire la sicurezza sul luogo di lavoro.
- a causa dei protocolli di sicurezza in vigore, il requisito della mascherina può rimanere in vigore
- i datori di lavoro possono continuare a richiedere l’uso di maschere sul posto di lavoro per motivi di sicurezza
- ci sono alcune aree in cui l’uso della mascherina (FFP2) rimane obbligatorio ad esempio: cinema, stadi, luoghi in cui si svolgono eventi sportivi e ricreativi al chiuso; nei trasporti pubblici e nelle scuole
- non c’è nessun cambiamento per quanto riguarda l’obbligo di vaccinazione (Covid-19) dove questa è prevista
 
 
 
Elas Admin -
29.04.2022
 
 
 
 

Nuova applicazione per la comunicazione sintetica d’urgenza UNIURG

A partire da mercoledì 6 aprile 2022, é disponibile una nuova applicazione online per la trasmissione della comunicazione sintetica d’urgenza UNIURG. La nuova funzione sostituisce il fax server, che è stato disattivato a partire dalla data sopra menzionata. I datori di lavoro possono accedere al portale online https://couniurg.lavoro.gov.it tramite SPID e inviare la notifica telematicamente. Resta salva l'opzione di inviare la comunicazione in questione via e-mail a notel@provinz.bz.it.

Il modello UNIURG funge da sostituto provvisorio della notifica obbligatoria e può essere utilizzato nelle seguenti situazioni: assunzione d‘urgenza per esigenze produttive, chiusura dell'ufficio del consulente del lavoro, malfunzionamento dei propri sistemi informatici e malfunzionamento/sospensione di ProNotel2.

Resta fermo l'obbligo di inviare la comunicazione ProNotel2 il primo giorno lavorativo successivo.
 
 
 
Elas Admin -
11.04.2022
 
 
 
 

Green pass sul posto di lavoro


L'obbligo del Green Pass sul posto di lavoro rimarrà ancora in vigore dal 1° aprile 2022. L'unico cambiamento riguarda i dipendenti oltre i 50 anni che non sono stati vaccinati contro il Covid-19. Infatti, potranno tornare a lavorare dal 1° aprile 2022, a condizione che possano mostrare un Green Pass base.
I datori di lavoro sono ancora tenuti a verificare il possesso del Green Pass.
I dipendenti senza Green Pass continueranno ad essere considerati assenti ingiustificati. Anche l'obbligo di indossere le mascherine sul posto di lavoro rimane in vigore

Allo stato attuale, l'obbligo del green pass sul posto di lavoro sarà abolito dal 1° maggio 2022. Tuttavia, questa disposizione può cambiare se la situazione peggiora.

Diverse dalle disposizioni sul green pass sono le disposizioni sulla vaccinazione obbligatoria per alcune categorie di dipendenti (alcune professioni sanitarie, ecc.). Tale regolamento rimarrà in vigore per tutto il 2022 (secondo lo stato attuale) e il personale interessato rimarrà quindi sospeso.
 
 
 
Elas Admin -
01.04.2022