Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy.
Accetto
 
 

Obbligo di richiesta del certificato penale in caso di cambio appalto

In merito alla corretta interpretazione dell’art. 2 del D.Lgs. n. 39/2014, di attuazione della direttiva europea 2011/93/UE, recante norme per la lotta contro la pornografia minorile, l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori, l’interpello chiarisce che nelle ipotesi di cambio appalto, con obbligo dell’azienda subentrante di assumere il personale dell’azienda uscente, anche quello avente un contatto diretto e regolare con minori, il datore di lavoro/impresa subentrante non è tenuto a richiedere il certificato penale del casellario giudiziale, se già acquisito dalla documentazione in possesso del precedente datore di lavoro/appaltatore.
(Ministero del lavoro Interpello 24 settembre 2015, n. 22)