Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy.
Accetto
 
 

Modifiche apportate al Decreto Lavoro

L’attuale versione del D.L. 34/2014, approvato al Senato e in attesa dell’ultima lettura della Camera prima della conversione in legge, prevede, tra l’altro, le seguenti modifiche:

Contratto a termine:

il numero delle possibili proroghe del contratto a tempo determinato scende da 8 a 5;

le aziende che supereranno il limite massimo di contratti stipulabili in via legale (20% dell’organico complessivo) non saranno più punite con la trasformazione del rapporto a tempo indeterminato, ma con una sanzione pecuniaria;

Apprendistato:

è confermato l’obbligo del piano formativo scritto;

le aziende che hanno una richiesta di lavoro stagionale potranno assumere un apprendista anche a tempo determinato, purché la Regione abbia previsto un percorso di crediti formativi nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro;
 
 
 
12.05.2014
Hannes Mair