Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy.
Accetto
 
 

Fondo di integrazione salariale

Lo schema di decreto di riforma degli ammortizzatori sociali approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri prevede che dal 2016 i datori di lavoro con più di 5 dipendenti in media, inclusi gli apprendisti, siano assicurati all’Inps al neo fondo di integrazione salariale, che accoglie le imprese non rientranti nel campo di applicazione della Cig e della Cigs.
L’assegno ordinario è erogato per le stesse causali previste dalla normativa sulle integrazioni salariali e nell’importo almeno pari alle stesse integrazioni salariali. L’assegno può essere corrisposto per un massimo di 12 mesi in un biennio mobile.
 
 
 
15.09.2015
Hannes Mair