Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy.
Accetto
 
 

Decreto Ucraina – Bonus carburante e Cassa integrazione

Il forte aumento dei prezzi della benzina e del diesel è attualmente sulla bocca di tutti. Al fine di alleggerire il peso sul il mondo del lavoro, il governo italiano ha emanato diverse misure nel decreto-legge n. 21 del 21 marzo 2022, che sono destinate a ridurre la pressione economica sulle aziende.

Una prima misura permette ai datori di lavoro di fornire ai loro dipendenti fino a 200,00 euro sotto forma di buoni carburante esenti da tasse e contributi. Questa somma può essere pagata indipendentemente dal limite per le remunerazioni in natura (258,23 euro). Va notato, tuttavia, che i costi risultanti sono interamente a carico del datore di lavoro e lo Stato non fornisce alcun sostegno in questo senso.

Una seconda misura prevede settimane aggiuntive per la cassa integrazione ordinaria per le aziende in difficoltà. I datori di lavoro che hanno già esaurite le intere settimane della cassa integrazione ordinaria possono ora richiedere fino a 26 settimane entro il 31 dicembre 2022. Va notato che è stato introdotto un limite di spesa di 150 milioni per la cassa integrazione ordinaria.
 
 
 
29.03.2022
Elas Admin