Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy.
Accetto
 
 

Contratto a termine per sostituzione di lavoratore assente

Il datore di lavoro ha la possibilità di assumere a termine un lavoratore per sostituire un dipendente assente per maternità, ferie, aspettativa o per qualsiasi altro motivo. Dato che l’assunzione di lavoratori a termine in sostituzione di lavoratori assenti consente la fruizione di agevolazioni contributive, anche se la causale non è più obbligatoria per la legittimità del contratto, è comunque opportuno precisare che l’incarico è stato assegnato al fine di sostituire un altro lavoratore.
I contratti a termine per sostituzione non rientrano nel limite del 20% riferito alla quota di contratti a termine rispetto all’organico generale; inoltre, non opera il divieto di assunzione a termine per le unità produttive in cui, nei 6 mesi precedenti, vi siano stati licenziamenti collettivi.
 
 
 
18.06.2014
Hannes Mair